Dov’è meglio posizionare la culla dei bambini?

Il benessere abitativo non è solo per adulti, ma è una condizione che occorre garantire per tutti i membri della famiglia, indipendentemente dall’età anagrafica. Pertanto, è fondamentale applicare il Feng Shui per tutta la famiglia, considerando anche i più piccoli. Il Feng Shui ci insegna, come principio generale, che i luoghi in cui sostiamo devono trasmetterci un senso di sicurezza, e questo principio vale ancora di più se pensiamo ai bambini in fasce.

I bambini appena nati o con pochi anni di vita possiedono una forte sensibilità, in quanto la loro parte animale istintiva è preponderante rispetto alla razionalità e al pensiero logico, che si svilupperanno in seguito. Inoltre, non potendo muoversi e parlare, dipendono necessariamente dalla mamma. Queste considerazioni sono fondamentali se pensiamo che i bambini passano molto tempo in culla o nel lettino, e pertanto la loro collocazione nello spazio di casa è cruciale.

Applicare i principi del Feng Shui significa evitare di posizionare la culla o il lettino in zone e aree soggette a sollecitazioni che potrebbero disturbare la tranquillità e il sonno del bambino. La scelta del luogo dove il bambino riposa deve essere fatta con cura, assicurandosi che sia un ambiente sereno e protetto, capace di offrire una sensazione di sicurezza e benessere.

Pertanto, il Feng Shui per tutta la famiglia tiene conto delle esigenze di ogni membro, anche dei più piccoli, garantendo che ogni spazio domestico contribuisca al benessere collettivo e individuale. Solo così si può creare un ambiente armonioso e sicuro per tutti.

Feng Shui per la Culla: Creare un Ambiente Sicuro nella Camera da Letto dei Genitori

Per scegliere la migliore posizione per la culla, anche se collocata all’interno della camera da letto dei genitori, è importante evitare che questa venga messa:

  • Di fronte alla porta della camera da letto: il Qi entrante nella stanza è più forte e le sollecitazioni sono maggiori, rendendo il bambino vulnerabile e sotto attacco.
  • Dietro alla porta della camera da letto: questo è un posto debole; sebbene nascosto, dà l’impressione che il bambino venga messo da parte, quasi dimenticato dai genitori, facendolo sentire solo e abbandonato.
  • In mezzo a un’area di passaggio: ogni passaggio ha un flusso di Qi almeno bidirezionale, creando quasi un vortice energetico, che non è ottimale per una fase yin come il sonno.
  • Alla fine di un percorso rettilineo, anche se cieco (terminante contro un muro): il Qi arriva con violenza e non ha via di fuga; il bambino percepisce la sensazione di essere messo con le spalle al muro, senza possibilità di sottrarsi agli eventi e alle sollecitazioni.

Evitare queste posizioni aiuterà a creare un ambiente più sicuro e sereno per il bambino, favorendo il suo benessere e il suo sonno tranquillo.

In tutte queste posizioni, il bambino può percepire un senso di insicurezza spaziale, portandolo a piangere e a chiedere aiuto alla mamma. Ricordiamo che l’essere umano, come gli animali, è un mammifero a sangue caldo di taglia media. Proprio per questo motivo, anche gli animali evitano queste posizioni; ad esempio, un cane difficilmente si adatta a una cuccia posta dietro una porta.

Secondo il Feng Shui, se la culla o il lettino è posizionato tra la porta della camera e il letto dei genitori, occorre fare attenzione a non trasmettere il messaggio che il bambino è sacrificabile in caso di attacco, poiché la culla sarà il primo elemento che si incontra entrando nella stanza. In questi casi, è molto importante che la camera da letto sia ben progettata, con il letto correttamente posizionato e sufficientemente distante dalla porta d’ingresso dell’abitazione.

Queste accortezze aiutano a creare un ambiente più sicuro e sereno per il bambino, favorendo il suo benessere e il suo sonno tranquillo.

Posizione Ideale: La Culla Accanto al Letto dei Genitori

In considerazione di tutti gli aspetti analizzati, è chiaro che una delle migliori posizioni per collocare la culla nella camera dei genitori è senz’altro accanto al letto. Questa disposizione non solo favorisce un facile accesso al bambino durante la notte, ma anche una maggiore sensazione di vicinanza e protezione, sia per il bambino che per i genitori. Inoltre, permette di monitorare il bambino più facilmente, fornendo una maggiore tranquillità e facilitando la gestione delle sue esigenze durante il sonno.

Feng Shui per la Cameretta: Posizionare la Culla in uno Spazio Dedicato e Sicuro

Se la culla viene posizionata in un’altra stanza, la cosiddetta cameretta dei bambini, è importante evitare di metterla in mezzo alla stanza, in diagonale o in posizioni inusuali, anche se queste posizioni potrebbero sembrare utili per controllare il bambino dal proprio letto o da altri punti della casa. Ricorda che, quando il bambino piange, riesci a sentirlo anche se non riesci a vederlo. Pertanto, è consigliabile posizionare la culla o il lettino in un luogo sicuro e riparato, mantenendo eventualmente le porte aperte o utilizzando sistemi di controllo come monitor e sensori.

Anche in questo caso, è fondamentale evitare di esporre il bambino a fattori e sollecitazioni ambientali che possano fargli percepire vulnerabilità e debolezza.

Quando la culla è in una stanza diversa da quella dei genitori, questa stanza deve soddisfare le esigenze di sicurezza spaziale del bambino. Non deve essere troppo grande, ma accogliente e ricca di oggetti morbidi e caldi. La stanza dovrebbe contenere materiali poco spigolosi e, soprattutto, deve essere ben protetta rispetto alla porta d’ingresso della casa.

In sintesi, la corretta collocazione della culla, sia nella camera dei genitori che nella cameretta, è essenziale per garantire un ambiente sicuro e sereno, contribuendo al benessere del bambino.